Come da un male fiorisce un bene

L’altro giorno, in uno scambio di opinioni circa un’iniziativa, ad un certo punto i toni si sono un poco accesi. Riconosco di essere stata un po’
aggressiva e che avrei fatto meglio a esporre la mia idea in un altro momento. Perciò dopo poco ho sentito che dovevo scusarmi con le mie interlocutrici. La riappacificazione è venuta subito, ma la cosa che mi ha colpita è stata la mail ricevuta da una di loro. Diceva:
“E’ normale arrabbiarsi anche per poco, l’importante è capirlo (anche dopo) e chiedere scusa. Questo è un atto di umiltà che può anche …costare molto”.
Ho sentito queste parole così cariche di amicizia e di compassione da commuovermi.
Mi hanno fatto del bene, come un balsamo su una ferita.
A volte, quando ci si rende conto di aver sbagliato, si tende a provare un senso di colpa, di disappunto per come ci si è comportati.
Le parole buone che ci possono arrivare sono quelle di chi non guarda alla nostra mancanza, ma ci avvolge in un abbraccio e ci fa sentire che l’amicizia non si è incrinata. Anzi è diventata più forte di prima.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *